Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

Come gestire un sovraccarico di lavoro

Come gestire un sovraccarico di lavoro

Quando il lavoro è troppo si perde efficienza. Ecco qualche consiglio per parlare con il proprio capo e trovare una soluzione!

“Ma come fa a far tutto?” Ricordate il film con Sarah Jessica Parker?
Scommettiamo che vi siete ritrovati benissimo nel ruolo di tuttofare e di acrobati che si districano tra centinaia di impegni.

Con una buona pianificazione delle attività è tutto più facile ma, alle volte, non basta. Ciò che serve in questi casi è semplicemente alleggerirsi di responsabilità. Ma come?
È arrivato il momento di dire al vostro capo che avete troppo lavoro.

È bene chiarire subito che wonderwoman e superman non esistono! Non sentitevi in difetto perché non riuscite a portare a termine una to-do list di 2 pagine in un giorno; è normale. Siete umani.

I vostri superiori potrebbero non aver notato che siete oberati di lavoro; forse non sono al corrente di quante mansioni vi competono o quanto tempo richiede ogni singola attività, quindi non aspettatevi un aiuto spontaneo. Questi sono alcuni dei suggerimenti che abbiamo pensato per aiutarvi a gestire la situazione.

Inserite “forse” e “no” nel vostro vocabolario
Supponiamo che un collega vi chieda come favore di supportarlo in un progetto. Prima di accettare, riflettete se siete in grado di portare a termine l’attività entro i tempi stabiliti perché, per quanto possa essere gentile da parte vostra essere sempre disponibili, non è bello non poter mantenere la parola data.
Siate onesti con voi stessi e se necessario spiegate per quali motivi non potete acconsentire; la vostra sincerità sarà apprezzata.

Due teste sono meglio di una
Allo stesso modo, siate voi quel collega che chiede un supporto o semplicemente un consiglio. Non c’è niente di male nel farsi aiutare dagli altri, come voi saranno felici di offrire aiuto se ne hanno la possibilità.

Confessate
Scegliete il momento più adatto e parlate con il vostro capo. Spiegate che il carico di lavoro è troppo alto e che per essere efficienti al 100% dovete rinunciare a qualche responsabilità.
Fate presente che lo scopo di entrambi è quello di raggiungere gli obiettivi prestabiliti e soltanto collaborando si riuscirà a farlo.
Essenziale presentarsi con una soluzione! La regola è sempre la stessa: quando si avanza una qualsiasi problematica bisogna aver pronta una soluzione.
Ad esempio, potreste proporre di cedere una mansione ad un collega meritevole oppure di essere affiancati da una nuova figura di supporto.

Parola chiave: riorganizzare
Discutete con i superiori delle priorità e cercate di capire cosa conta davvero in quel momento. Forse qualcosa a cui avete dato urgenza non ha poi così importanza e potete dedicarvi ad altro.

Vi consigliamo anche il seguente esercizio: in una giornata tipo, orologio alla mano, calcolate il tempo che vi occupa ciascuna attività. Al termine di questa operazione potreste rendervi conto di perdere fin troppi minuti (o ore) per mansioni di poca importanza. Ipotizzate come velocizzare quei lavori e proponete le migliorie al vostro superiore!

Raccontateci nei commenti come avete gestito una situazione di sovraccarico di lavoro e quali strategie hanno funzionato.

Leave a Reply