Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

Soft skill: le capacità trasversali

Soft Skill: le capacità trasversali

Per acquisire maggiore sicurezza in se stessi si devono possedere e sviluppare capacità trasversali come l’autostima e la resilienza. Scoprite come!

Nel mondo delle soft skill, definite come le competenze morbide del come siamo, esistono le capacità trasversali che ricoprono un ruolo peculiare in quanto sono quelle caratteristiche personali che non hanno solo un proprio valore ma valorizzano e rinforzano anche le altre soft skill.

Possono essere considerate degli acceleratori della performance, delle qualità in grado di dare maggiore risalto al vostro modo di essere, al vostro modo di relazionarvi, e di facilitare il raggiungimento dei vostri obiettivi, sia nella vita professionale come in quella personale.

AUTOSTIMA: LA REGINA DELLE COMPETENZE TRASVERSALI

La regina di questa categoria è la capacità di saper coltivare la vostra autostima alimentando la fiducia in voi stesse. Non esiste aspetto del vostro lavoro e delle vostre relazioni che non possa beneficiarne. Che sia la presentazione di un progetto, l’organizzazione di un’attività o anche solo i rapporti che intrattenente quotidianamente con i vostri interlocutori, ogni cosa che fate ha un maggiore impatto quando viene proposta in maniera convinta, ferma e serena.

Ma cosa potete fare per aumentare la vostra autostima?

Un concetto importante è quello della presenza cioè quando “io ci sono con tutta me stessa”, ovvero la capacità di sintonizzarvi con voi stesse, avendo chiarezza dei vostri pensieri, sentimenti, delle sensazioni fisiche che li rispecchiano, dei valori e del vostro potenziale, fino a poterli esprimere senza difficoltà. Per quanto possiamo essere presenti, spesso succede che ci possiamo perdere, specialmente nei momenti critici e proprio in questi momenti dobbiamo capire come ritornare ad essere presenti con noi stessi.

Per conquistare la presenza dobbiamo far luce sui processi psicologici e fisiologici che la regolano, in modo da identificare i meccanismi su cui possiamo intervenire. In particolare aggiustamenti al linguaggio corporeo e all’impostazione mentale. È assolutamente importante ricordare come mente e corpo siano collegati, infatti si potrebbe dire che si tratta di permettere al corpo di orientare la mente e di conoscere la mente ascoltando anche il corpo. E questo genere di presenza vi permetterà di affrontare situazioni di stress gestendo la possibile ansia e paura, fino a superarle per poi lasciarvi senza rimpianti e senso di frustrazione nel vostro agire.

VALORIZZATE I VOSTRI PUNTI FORTI

Un altro aiuto sulla strada della maggiore sicurezza in voi stesse arriva anche dalla capacità di giocare deliberatamente sui vostri punti di forza. È importante per il nostro benessere psicologico sapere che i nostri talenti non sono fissi ma si possono sviluppare, e che potete navigare attraverso le sfide professionali più estenuanti con energia ed entusiasmo. Un approccio in contrasto con il modo in cui si intende spesso il miglioramento di sé, ovvero quello che si focalizza sul colmare le debolezze. Questo, di per sé, non è sbagliato, ma focalizzarvi sulle vostre mancanze mina il vostro senso di competenza provocando risposte di difesa ed emotive che non vi mettono nelle condizioni di operare al meglio delle vostre capacità.

RESILIENZA, SAPER AFFRONTARE LE DIFFICOLTÀ

Non secondaria tra le competenze trasversali è anche la resilienza ovvero la capacità di far fronte alle difficoltà. Raramente infatti una giornata arriva alla fine senza che accada qualcosa di inatteso: una scadenza che viene spostata, una decisione che non raggiunge il suo obiettivo o una crisi inaspettata. O magari vi accorgete di aver fatto un grande errore, qualcuno non fa qualcosa che aveva promesso di fare o continuano a farvi aspettare per una risposta di cui avete urgenza. Questa tipologia di incertezze e sorprese sgradite vi causano stress ma non c’è modo di evitarle. Numerose tecniche basate su evidenze scientifiche oltre a piccoli ma utili esercizi fisici possono aiutarvi a ritornare in carreggiata velocemente, ritrovare l’equilibrio insieme alla consapevolezza di poter risolvere la situazione dopo qualcosa di spiacevole che vi ha buttato giù e aiutarvi a gestire le incertezze e l’ambiguità con eleganza e abilità.
Altre capacità trasversali che si possono sviluppare sono quella di vedere riconosciuto il vostro lavoro, quella di essere creative e generare idee e quella di trovare motivazione e passione in modo da trasformare la vostra sfera professionale in un’opportunità per esprimere voi stesse e sentirvi pienamente appagate come persone e come professioniste.

Se volete approfondire questi interessanti temi Martina Cinicola e Stefano Monti vi aspettano al workshop Soft Skill, il successo nelle vostre mani.