Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

Secretary Day: chi verrà eletta Assistente dell'Anno 2018?

Secretary Day: chi verrà eletta Assistente dell’Anno 2018?

EVOLUZIONE sarà la parola chiave della decima edizione del Secretary Day e per le candidate al Premio ADA – Assistente dell’Anno.

Credo nell’evoluzione del mio ruolo” diceva nel 2016 Federica Papotti, candidata (e vincitrice) al Premio Assistente dell’Anno.
Prima ancora di lei (nel 2013) un’altra candidata al Premio, Daniela Brusamolini, affermava “È ormai evidente l’evoluzione che questo ruolo ha assunto nel tempo grazie a quanto è costruito quotidianamente con impegno, tenacia e determinazione da parte delle Assistenti, chiamate a gestire situazioni sempre più complesse”.

Da anni si parla di profondo cambiamento ed evoluzione del ruolo di assistente di direzione. Quanto spesso ci avete sentito dire che non esiste più la frase “Signorina, il caffè!”?
Ecco perché al Secretary Day di quest’anno vogliamo concentrarci su questo aspetto. In particolare perché sarà un’edizione ancora più speciale delle altre: la decima!

Ripercorreremo alcune delle tematiche affrontate nelle edizioni precedenti; parleremo quindi di innovazione, leadership al femminile, competenze social e digital, crescita professionale e di ruolo. Non vorremmo svelarvi troppo però vi diamo una piccola anticipazione… Per la prima volta affronteremo anche la questione dell’Assistente Virtuale. Non si tratta necessariamente di un competitor, ma può essere inteso come un utile alleato che ci agevola e semplifica il lavoro quotidiano.

Dopo una mattinata di ascolto e ispirazione, lavoreremo in un laboratorio esperienziale a gruppi (come non farlo dopo il successo dello scorso anno?!) e insieme cercheremo di capire come eravamo in passato, come siamo oggi e come saremo in futuro. Siamo certe che scaturiranno contenuti davvero interessanti!

Ormai lo sapete, il Secretary Day non è solo formazione ma è anche l’occasione per incontrare colleghe provenienti da tutta Italia, scambiarsi consigli e suggerimenti, condividere esperienze, fare networking, ascoltare testimonianze di valore. In poche parole? Un concentrato di energia ed ispirazione!

L’Assistente dell’Anno 2018?
Sarà colei o colui (chissà se avremo candidature maschili) che meglio ci racconterà la sua trasformazione nel tempo. Dovrà spiegarci quali erano, quali sono e quali saranno le attività svolte, gli strumenti utilizzati e le competenze richieste per il ruolo.

Perché candidarsi al Premio ADA – Assistente dell’Anno?
Perché significa mettersi in gioco e cogliere una nuova sfida. Fare un bilancio delle competenze, analizzare i punti di forza, mettersi in discussione e confrontarsi con altre colleghe. Questo permetterà di aumentare la propria autostima e credibilità, di superare i propri limiti. Senza contare la sensazione di sentirsi regina non per una sera, ma per un intero anno!

Voglio dare la giusta luce alla mia Azienda e soprattutto farmi portavoce della mission di divulgazione dell’importanza del ruolo.” Beatrice, candidata 2017, ci ricorda che non ci si mette in gioco solo per se stesse ma anche per dar rilievo alla propria Azienda.

L’ADA 2018 riceverà la Stella Swarovski simbolo del Premio (del valore di circa 1.000 Euro). Potrà accedere gratuitamente ad una giornata di formazione a scelta tra il Secretary JOB 2018 e il Secretary Day 2019.
La vincitrice dovrà tenere pronti i bagagli perché partirà, con un accompagnatore, per una destinazione a scelta nel mondo (non scherziamo!) offerta da AirFrance e KLM. Inoltre Magna Pars Suites Milano regalerà un percorso olfattivo, un aperitivo e una cena olfattiva per due persone.

La domanda a questo punto è: avete intenzione di dare un’accelerata alla vostra carriera? Potete farlo oggi stesso!

Ci vediamo il 28 Maggio al Secretary Day al Magna Pars Event Space di Milano (splendida location nel cuore del design district).

Se siete ancora indecise se candidarvi al Premio, vi lasciamo con un messaggio dell’ADA 2017 Dolores Cristescu!