Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

Perché è importante imparare a comunicare positivamente?

Comunicazione positiva: come e perché imparare

“Imparare è come remare contro corrente, se smetti torni indietro”. Come applicarlo al meglio in ambito di comunicazione?

Comunicare in modo efficace significa sapersi esprimere in ogni situazione e con qualunque interlocutore sia a livello verbale che non verbale, in modo chiaro e coerente.
Requisito fondamentale della buona comunicazione è lassertività, avere piena consapevolezza di sé e delle proprie capacità, farsi valere senza calpestare gli altri e avere una chiara idea di quali siano gli obiettivi da perseguire.

Spesso sottovalutiamo il potere della comunicazione e quanto possa influire efficacemente sul nostro lavoro e sulla nostra vita: imparare a comunicare positivamente è fondamentale, specialmente per il ruolo di assistente. Può capitare che i riscontri ottenuti dal capo o dai colleghi non siano quelli che speravate e non è facile argomentare la propria posizione (nonostante abbiate svolto un lavoro scrupoloso e approfondito).

Bisogna sempre tenere in considerazione che gli altri sono diversi da noi in termini di interessi, bisogni e valori: è naturale che si manifestino conflitti interpersonali. Una buona comunicazione costituisce pertanto un ottimo antidoto ai conflitti ed è inoltre alla base di una gestione costruttiva delle relazioni; non sono importanti solo le parole che scegliete di utilizzare, ma anche il modo in cui vi ponete rispetto a chi avete di fronte.

Si può dire quindi che contenuto, messaggio e relazione siano strettamente connessi tra loro: se la relazione è positiva, ovvero se il vostro interlocutore è a suo agio, questa si pone “sotto” il contenuto, che viene pienamente recepito; se invece la relazione è negativa, essa si posiziona “sopra” il contenuto e la conseguenza è il fallimento della comunicazione.

Considerando che solo il 5% della comunicazione passa attraverso la parola, è necessario prestare particolare attenzione non solo a ciò che dite, ma soprattutto a come lo dite: comportamento, postura, tono e ritmo che utilizzate influiscono molto sulla ricezione del messaggio che volete trasmettere e sul feedback che riceverete dall’interlocutore. In caso negativo, c’è sempre comunque la possibilità di trasformare e migliorare la relazione.

“L’unico vero errore è quello da cui non impariamo nulla” (cit. John Powell): bisogna approcciare i feedback negativi e gli errori in modo costruttivo ed interpretarli come un’opportunità di arricchimento e di allenamento dei vostri talenti.

In conclusione, quali sono gli stimoli e quali gli ostacoli alla comunicazione positiva?

la comunicazione positiva

 

Se volete diventare esperti di comunicazione, gestire al meglio le relazioni e la comunicazione in ambito lavorativo, la nostra Counselor e Formatrice Paola Zuzzaro vi aspetta al corso The Effective Manager Assistant!