Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

speciale-job-news-n-8-risorse

Valorizzare le risorse e collaborare per il successo

testata-speciale-job-news

Il mercato del lavoro è cambiato molto e continua a trasformarsi. Oggi intervistiamo i rappresentanti di una categoria, quella dei Manager, che più di tutti deve sapersi adattare al cambiamento e capire il contesto in cui opera. Passiamo subito alle presentazioni:risorse

Vi abbiamo già presentato Antonio De Carolis nella rubrica “Coffee break con il Manager” ma oggi ci racconta come valorizzare le risorse e come trasformare le competenze in eccellenze.

Quale crede che sia il modo migliore per valorizzare le risorse in un’azienda e perché sono sempre troppo pochi a farlo?

L’argomento proposto da Secretary.it rappresenta uno dei temi che le imprese di eccellenza tengono in grande considerazione per lo sviluppo della conoscenza, della competenza e della perfomance di tutto il sistema azienda.

Cresce quasi quotidianamente il numero di società, di ogni dimensione, che utilizza processi di valutazione e valorizzazione delle risorse umane, a testimonianza del fatto che tutti hanno preso coscienza di quanto le risorse siano il vero patrimonio dell’azienda. Alcuni utilizzano quest’affermazione come slogan ma se l’attenzione al tema è reale, è oggettivamente dimostrabile come la motivazione del personale sia fondamentale in termini d’innovazione, flessibilità e risultato.

Un team di poche persone competenti e motivate performa in modo migliore rispetto a un gruppo di persone tra loro poco coese e poco coinvolte nelle strategie aziendali. La valorizzazione delle risorse dovrebbe essere un modello di gestione comunicato e condiviso sin dalla fase di selezione; una cultura interna che aiuti i membri dell’azienda a condividerne mission e vision diventando di fatto “portatori sani di valori vincenti”.
Per ottenere questo risultato gli strumenti da utilizzare sono la comunicazione, il coinvolgimento e il confronto, proprio come avviene in un qualsiasi altro contesto sociale.
Nulla è più sbagliato dell’evitare il confronto per “non creare dissapori”.

Ognuno di noi, anche se non sempre lo dimostra, desidera essere considerato e valutato e, soprattutto, si aspetta che ciò avvenga in un clima di correttezza, chiarezza e oggettività, parametri fondamentali per lo sviluppo delle professionalità.

L’aspetto su cui vorremmo porre l’accento, però, è che la valorizzazione della risorsa non deve essere limitata al solo momento della crescita professionale.
L’osservazione infatti deve seguire tutta la vita aziendale della risorsa che, se inserita nel “ruolo giusto”, potrà esprimere al meglio il proprio talento e le proprie competenze costruendo giorno dopo giorno la propria “realizzazione”. Quando ciò avviene, ognuno ha modo di valorizzare se stesso e di conseguenza tutta l’azienda portando benefici in termini di personal branding e di brand reputation.

Rispondendo alla seconda parte della sua domanda posso solo dire che valorizzare ed essere valorizzati è qualcosa che piace a tutti quindi: non si fa mai abbastanza!

Per quale motivo le assistenti dovrebbero venire ad ascoltare il suo intervento?

Perché siamo parte di uno stesso universo: l’Azienda. “Parliamo la stessa lingua” e condividiamo gli stessi problemi ma, soprattutto perché, partecipando al Secretary JOB, avranno la possibilità di diventare protagoniste in un network consolidato e condividere, quindi “valorizzare”, la propria esperienza…

Lasciamo ora la parola a Enrico Pedretti che ci spiegherà perché è importante ripensare il lavoro nei tempi e nei modi.

In che modo possiamo/dobbiamo cambiare il nostro modo di lavorare rispetto all’attuale mercato?

Dobbiamo capire che il lavoro che oggi serve a noi e alle aziende è profondamente cambiato, non solo e non tanto per orari e luoghi, dallo Smart Working al Work Life Balance. Ma è cambiato e cambia continuamente perché dobbiamo ragionare e pretendere che ci valutino sugli obiettivi assegnati e sui risultati raggiuti.
Dobbiamo passare dalla “gelosia” alla condivisione di informazioni, conoscenza e quindi ad una collaborazione vera. E soprattutto dobbiamo imparare ad imparare, perché oggi gran parte delle nostre conoscenze e competenze diventano obsolete in mesi e non in decenni. Se lo capiamo e agiamo di conseguenza, insieme a chi lavora con noi, sarà facile vedere che il nostro lavoro avrà anche maggior “senso” e sarà pure più “divertente”, oltre che produttivo.
Se pensate che siano cose già dette, lette ecc. siete nel giusto. Ma passare dal dire al fare è il problema o meglio l’opportunità che dobbiamo cogliere e qui c’è ancora tanto da fare.

Perché le assistenti dovrebbero venire ad ascoltare il suo intervento?

Perché l’opportunità riguarda anche loro e direi soprattutto loro. Perché questo cambiamento deve essere promosso, applicato e dimostrato nei fatti proprio da chi, i manager e chi li affianca quotidianamente, ha il ruolo di far accadere le cose con il consenso, la motivazione e l’engagement. E per farlo da leader, avere tanti follower che partecipano attivamente e creano una vera Community proattiva, bisogna essere coinvolti, convinti e convincenti. È quello che Manageritalia fa da alcuni anni con l’iniziativa Cambia Il Lavoro con Produttività & Benessere, della quale Secretary.it è partner.
Se lo facciamo insieme è molto meglio perché anche voi siete Manager e dobbiamo coinvolgere tutti.

Le iscrizioni chiudono martedì 22 e i posti rimasti sono davvero pochi…iscrivetevi subito!

Leave a Reply