Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

capi difficili- come avere successo

Come affrontare capi difficili per avere successo

Per avere successo nel lavoro bisogna saper gestire anche i manager più difficili. Ecco alcuni consigli per riuscire ad affrontare qualsiasi tipo di capo!

Nella vostra carriera di assistenti avrete probabilmente incontrato molti capi, alcuni nati per questo ruolo, altri meno.
Non si può scegliere…purtroppo! Se avete incontrato il miglior capo che potevate desiderare non fatevelo scappare, ma se così non fosse dovrete imparare a conviverci e a gestirlo al meglio.
Potreste avere due modi di comunicare completamente diversi e due personalità opposte ma scoprire poi una persona diversa da quella che vi immaginavate!

Miranda Priestly de “Il diavolo veste Prada” non è un personaggio di pura invenzione; di capi così se ne possono trovare molti e forse anche di peggio! Qualcuna di voi ne sa qualcosa?

È dimostrato che avere a che fare con un capo che genera un alto livello di stress, aumenta del 50% la possibilità di avere un infarto. La vostra salute viene prima di tutto, quindi l’unica soluzione è capire come comunicare con lui e superare gli ostacoli.

Dal capo che sfrutta gli impiegati solo per il proprio successo personale, a quello che ostacola le performance dei collaboratori causando danni irreparabili all’azienda, ne esistono di tipologie. Non scoraggiatevi; prendetela come un’oppportunità per migliorare: solo così diventerete persone di successo.

Facciamo ora un excursus delle varie categorie di capo che esistono e del modo in cui è possibile affrontarli.

IL COMPAGNO INAPPROPRIATO

Esce con i dipendenti al di fuori del lavoro e vuole sapere tutti i gossip aziendali. Usa la sua influenza per farsi amici, sceglie i preferiti e crea divisione all’interno del team.

Come neutralizzarlo: fissate dei limiti. Non permettetegli di intimidirvi grazie alla sua posizione; stabilite un confine da cui avrete il controllo della situazione. Rimanete coerenti, anche se il capo diventa insistente!

IL MICROMANAGER

Con lui siete sotto costante sorveglianza. Si tratta di quel capo che ha da ridire su tutto, i minimi dettagli per lui sono essenziali e vuole che siano svolti come dice lui. Di conseguenza i suoi dipendenti si sentono frustrati e sempre inadatti.

Come neutralizzarlo: imparate a conoscerlo. Cercate di capire come vuole che le attività vengano svolte e provate a farlo il più possibile come vorrebbe lui. Aggiornatelo frequentemente e fategli molte domande; ciò vi renderà molto flessibili e migliorerà la vostra capacità di comunicazione.
Se anche così non funzionerà dovrete imparare a trarre soddisfazioni dal vostro lavoro, senza sentirvi inadeguate. Ricordatevi che in realtà apprezza il vostro lavoro, solo che non sa come mostrarvelo.

IL TIRANNO

capo-successo

Le decisioni vengono prese, solo da lui, per nutrire il suo ego. La sua unica ossessione è mantenere il suo potere; vede i suoi impiegati come nemici e li classifica nella sua mente. Chi supporta le sue conquiste viene visto come leale, chi è poco produttivo o va contro le sue idee sarà presto cacciato.

Come neutralizzarlo: difficile ma sicuramente efficace è riuscire ad esprimere le proprie idee in un modo tale da farsi dare ragione. In questo modo il tiranno può mantenere il suo ego senza distruggere le vostre idee. Attenzione, scegliete bene le battaglie da combattere!

 

L’INCOMPETENTE

È stato promosso troppo in fretta. Probabilmente non è nemmeno del tutto incompetente ma i suoi collaboratori, in azienda da molto più tempo, conoscono meglio il sistema e hanno più informazioni di lui.

Come neutralizzarlo: condividete con lui ciò di cui ha bisogno. Forse voi avete l’esperienza che manca a lui, quindi mettete da parte l’orgoglio e mostrate le vostre competenze senza pavoneggiarvi troppo! Diventerete il suo alleato e confidente.

IL ROBOT

Per lui siete solo un numero, non una persona. Le sue decisioni sono prese solo ed esclusivamente in base ai dati.

Come neutralizzarlo: parlate la sua lingua. Se dovete proporgli una vostra idea portategli dei dati su cui basarsi. Trovate un modo di comunicare adatto a lui!

IL VISIONARIO

Idee, idee come se piovesse! Questo capo è molto innovativo e creativo ma gli spunti hanno bisogno di un piano e di essere sviluppati. Quando arriva il momento di mettere in pratica la sua visione è già alla prossima idea e voi venite lasciate sole a gestire il progetto.

Come neutralizzarlo: invertite il filo dei suoi pensieri. Siate veloci e parlate subito dell’aspetto pratico; fate domande specifiche che forzano il capo ad approcciarsi razionalmente alla questione e prendete subito in considerazioni i possibili ostacoli di quell’idea. Fate capire lo sforzo che ci vuole per mettere in pratica i suoi spunti, ma non rifiutateli o si sentirà criticato.

IL GABBIANO

Dispensa consigli ma poi lascia gli altri a gestire il problema. Quando c’è una questione da risolvere non lavora con la squadra e non si impegna per trovare una soluzione in modo concreto.

Come neutralizzarlo: usate un approccio di gruppo. Spiegategli in modo costruttivo che il suo approccio rende molto difficile a tutti di lavorare al meglio. Probabilmente il manager prenderà consapevolezza del suo comportamento e cambierà.

Tratto da un articolo di Travis Bradberry, pubblicato il 0 su LinkedIn Pulse.

In quale categoria inquadrate il vostro capo? Seguite i consigli per riuscire a comunicare al meglio con lui e ad avere il successo che meritate!

… Se volete approfondire questa tematica e trovare delle vere best practice, vi aspettiamo al Secretary Day!
La gestione del capo “tossico” sarà una delle 10 criticità che affronteremo in un laboratorio di confronto.
Ogni gruppo sarà guidato da una collega assistente leader, che ha significativa esperienza in quell’ambito, e l’intero lavoro sarà diretto dalla Coach Federica Gabardi.

Leave a Reply