Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

social media

Social media & Digital assistant: pillola formativa Bologna

Quanto impatto hanno sulla nostra vita i social network e quanto incidono sulla nostra reputazione? Di questo e tanto altro si è parlato lo scorso 9 aprile presso l’Ascom Confcommercio di Bologna.

Come spesso accade, noi regional ci troviamo ad organizzare delle pillole formative e, in vista della primavera, io e Roberta,  regional dell’Emilia Romagna, abbiamo pensato che fosse importante dare spazio al tema del social e del digital con la pillola dal titolo: “Digital Assistant. Evoluzione di una professione tra reputazione e identità digitale. L’utilizzo strategico di Linkedin”.

L’incontro formativo, tenuto da uno dei massimi esperti italiani di Social Media e Digital Communication, Andrea Albanese, ha visto la partecipazione di molte assistenti, alcune arrivate addirittura da fuori regione (Veneto, Piemonte, Liguria, Lombardia), a testimonianza del fatto che la tematica è veramente di grande attualità ed interesse.

Si è partiti da una riflessione generale sui social media, strumenti assolutamente inusuali per la gestione del business, che implicano problematiche nuove ed il cui uso consapevole è fondamentale per la corretta diffusione in rete della propria reputazione e di quella dell’azienda.

social media

Partendo dal presupposto che essere social, ovvero essere online, è l’unico modo per fare business al giorno d’oggi, è di importanza strategica conoscere le dinamiche della comunicazione sui social per decidere come essere presenti su questi canali, dove spesso vita pubblica e vita privata coincidono.

L’assistente di direzione, figura notoriamente legata a grande riservatezza in azienda, può assumere un ruolo determinante, laddove le venga chiesto di curare l’immagine online dell’azienda, o addirittura, il profilo personale del capo sui social media professionali quali Linkedin.

Nell’era del business personal branding, l’immagine digitale dell’assistente può avere un grosso impatto sull’azienda, quindi l’essere competenti e professionali nell’uso dei social media, sia quelli legati alla sfera personale sia quelli della sfera lavorativa, può determinare il successo stesso dell’azienda.

Non bisogna mai dimenticare che sui social media tutti diventiamo un’agenzia di comunicazione: tutto ciò che comunichiamo diventa in breve tempo di dominio pubblico ed essendo privi di filtri i social media possono amplificare ogni best practice o faux pas con una tale velocità e potenza da arrivare, in alcuni casi, ad avere impatti economici ed occupazionali (si veda ad es. il caso Barilla).

social media

L’ultima parte della pillola è stata dedicata al social professionale per eccellenza, Linkedin, il quale, lungi dall’essere esclusivamente uno strumento utile agli HR per fare recruiting, ha molteplici altre potenzialità che possono essere sfruttate dai manager per l’ampliamento del proprio business come ad esempio per mettere in atto strategie di posizionamento aziendale o, per i venditori, trovare nuove opportunità di vendita.

È stata una pillola formativa stimolante e ricca di contenuti tecnici, esposta con grande competenza e professionalità da Andrea Albanese, al quale vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.

Vi ricordiamo che Andrea Albanese, oltre ad essere formatore presso la community di Secretary.it, sarà speaker al Secretary Day 2016, quindi, se desiderate approfondire l’argomento, vi aspettiamo tutte al S-Day il 23 maggio p.v.!

Last but not least, Roberta ed io ringraziamo tutte le assistenti che hanno partecipato: le affezionate del gruppo, le new entry regionali e le assistenti arrivate da fuori regione, vi ringraziamo davvero per l’interesse dimostrato verso le nostre iniziative, questo ci stimola ad impegnarci con sempre maggiore proattività e spirito propositivo!

Le vostre RBA dell’Emilia Romagna,

Samanta & Roberta

Leave a Reply