Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

social network

L’importanza di essere sui social network

Gli utenti che hanno almeno un profilo sono sempre più in aumento. Facebook, TwitterLinkedIn e Google Plus sono i social network più utilizzati.

I social network rappresentano un canale di comunicazione fondamentale per le aziende quanto per un utente “singolo” a prescindere da poter attuare una strategia efficace. Ogni giorno il numero dei contenuti condivisi con la propria rete di contatti cresce a livelli esponenziali.

Per accedere su questi canali serve semplicemente uno smartphone, un tablet oppure un computer. Si possono usare le applicazioni dedicate così da poter monitorare quello che succede anche da mobile.

Qualche numero social?

Il 40% dei 7 miliardi di persone al mondo usa i social network e durante una giornata ci sono attivi:

Facebook sono 618 milioni gli utenti attivi al giorno, quasi tremila milioni di like. Il 23% controlla Facebook più di cinque volte in 24 ore e sono 350 milioni le foto caricate.

Twitter sono 9,6 milioni gli utenti attivi ogni giorno, 2 mila milioni degli utenti cerca qualcosa con le parole chiave e vengono generati 400 milioni di tweet.

LinkedIn si connettono ogni giorno 78,8 milioni di utenti. Sono 1370 gli add di aziende, 10 milioni di giudizi assegnati e 15,6 milioni di ricerche.

Google+ sono 11,9 milioni gli utenti attivi.

A cosa servono i social network?

La funzione principale è quella di comunicare un messaggio che può essere “lungo” ad esempio sulla bacheca di Facebook, oppure molto più immediato come su Twitter dove i caratteri sono ridotti a 140. Ad esempio un profilo aziendale ha l’obiettivo di aumentare le vendite, allargare la propria clientela oppure fare attività di recruitment.

Per un utente diversamente può essere utile “essere presenti” per cercare un nuovo lavoro, candidarsi a nuove posizioni, tenersi aggiornati con le ultime novità sul settore oppure per seguire corsi di aggiornamento on-line.

Sono tutti strumenti gratuiti ed a portata di mano, con target che spaziano dai 20 ai 60 anni circa.

Essere presenti sui social network, è fondamentale per dare modo ad esempio ai consumatori di esprimere la propria opinione e di crearsene una.

Un esempio?
Abbiamo prenotato un albergo e vogliamo lasciare un commento positivo, andremo di certo su Tripadvisor.

Il passaparola viaggia, ormai sul web. Se pensiamo che con un semplice click possiamo acquistare un libro, seguire un corso seduti alla scrivania, organizzare un viaggio o semplicemente cercare lavoro.

Come ogni strumento esiste una “buona educazione” la netiquette (dall’inglese net, rete e il francese étiquette, buona educazione), un termine nato più di 10 anni fa: sono le regole di comportamento da seguire su internet. Alcune di queste restano valide, altre invece si sono evolute negli anni, con la nascita dei social network.

Riassumendo

I social network non sono altro che un grande spazio dove le persone trascorrono il proprio tempo interagendo tra loro, scrivendo recensione, commenti e consigli utili per gli altri utenti. E’ fondamentale non solo essere solo presenti sui canali social ma soprattutto essere attivi e consolidare le relazioni.

Leave a Reply