Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

L'assistente dell'Anno 2017 è Dolores Cristescu

L’Assistente dell’Anno (ADA) 2017 è… Dolores Cristescu!

Abbiamo vissuto una giornata come sempre ricca di #secretarypower. Scopriamo insieme chi è l’ADA 2017 nominata al Secretary Day!

Dolores Cristescu è l’Assistente dell’Anno 2017!

È lei la più votata tra le 12 finaliste per l’impegno e la capacità di sapersi raccontare con professionalità, personalità e originalità, coinvolgendo il Management ed i colleghi. Colei che nel suo ruolo, contribuisce a creare e facilitare un “clima collaborativo e di benessere in azienda” e che nei suoi elaborati ha fornito concreti esempi di vita lavorativa per ognuna delle “5 dimensioni del modello di Great Place to Work®”: credibilità, rispetto, equità, orgoglio e coesione.

41 anni, madrelingua rumena, Dolores vanta un’esperienza lavorativa più che ventennale. Da 10 anni in Ayming, multinazionale del settore ottimizzazione costi aziendali, con precedenti impieghi investe di office manager e consulente in campo formativo, amministrativo e nel telemarketing.

Mi candido per dimostrare a me stessa di poter superare i miei limiti e a tutte le assistenti che è possibile vivere il nostro lavoro anche divertendoci e trasferendo il giusto mood a chi fa affidamento su di noi
Come? Con alcuni esempi concreti: comunicando a due vie, per rilevare la qualità dei servizi e decidere insieme le strategie di miglioramento; tips &tricks (dalle app tecnologiche, per la mobilità, produttività e i viaggi, al vademecum per una vita aziendale sostenibile, alla creazione della scatola per i suggerimenti); curando la crescita delle singole risorse, cosicché tutta l’azienda sviluppi vantaggi competitivi; coinvolgendo i colleghi nelle piccole e grandi iniziative per scoprire i loro punti di forza; partecipando a iniziative che mettano al centro il professionista e la persona.
Ha declinato le 5 dimensioni del modello Great Place to Work® anagrammando le iniziali e facendo suo un mantra:
CERCO sempre di dare del mio meglio e non risparmiarmi nell’aiutare tutti i miei colleghi, in modo che anche loro siano ben consapevoli che noi assistenti siamo toste come ROCCE.
I suoi capi e colleghi la descrivono come una persona proattiva, propositiva, efficiente, molto responsabile, affidabile, precisa, perfetta problem solver. Colei che trasmette serenità e tranquillità soddisfacendo esigenze e necessità delle risorse, senza intralciare obiettivi e risultati.
La fortunata vincitrice ha portato a casa il simbolo del Premio ADA, la Shooting Star Swarovski con incisione personalizzata ma non è finita qui!
5 Assistenti che hanno ricevuto una Menzione Speciale dalla giuria tecnica per ognuna delle “5 dimensioni del modello di Great Place to Work®”: credibilità assegnato a Jeanne Francoise Nyarwaya, orgoglio assegnato a Yani Fazio, equità assegnato a Eleonora Persico, coesione assegnato a Irene Cutrona e rispetto assegnato ad Alessia Toniolo. Le dimensioni rappresentano i diversi tipi di relazione che si instaurano al lavoro e che, insieme, concorrono a creare un clima di fiducia.
Dolores insieme alle 6 finaliste avrà l’opportunità di portare in azienda un Trust Game Workshop, una sessione analitica personalizzata offerta da Great Place to Work®, potranno avere da GPTW una consulenza gratuita personalizzata in azienda per analizzare il clima qualitativo dell’ambiente lavorativo.

Inoltre in autunno si godranno un piacevole Weekend Educational nel Resort Club Med Opio en Provence.

ADA 2017 e le altre premiate al Secretary Day

Le 8 premiate al Secretary Day (da sin. Toniolo, Cutrona, Nyarwaya, Nocentini, Cristescu, Fazio, Persico, Faragasso)

Non dimentichiamo la novità di quest’anno: oltre alla nomina dell’ADA sono stati assegnati anche 2 Awards Speciali in collaborazione con CIFA Onlus e Centrale Etica rivolti alle Assistenti coinvolte rispettivamente in progetti aziendali a sostegno di politiche di CSR – Corporate Social Responsibility (la vincitrice: Paola Faragasso di Lexmark International) o impegnate nel volontariato (prima classificata: Piera Nocentini di Royal Canin Italia).

Come sempre una giornata intensa! Una fase di ascolto e ispirazione al mattino, guidate da coach e consulenti del mondo dello sport, digital e welfare aziendale e un’attività di role play a gruppi durante il pomeriggio, con tavoli di confronto su “criticità” che il ruolo incontra e risolve, capitanati da 11 Assistenti Leader.

Tantissimi i tweet supportati dalla “social equipe” di Andrea Albanese, tanto che #secretaryday è rientrato tra i trand topic 10.

Che dire… ancora complimenti alla nuova ADA, un ringraziamento speciale a tutte le partecipanti e vi aspettiamo al Secretary Day 2018 e ai prossimi eventi della community!

Leave a Reply