Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

ciclo-femminile

La consapevolezza della natura ciclica femminile come risorsa professionale

Riguarda più della metà della popolazione mondiale e, ciononostante, è ancora un tabù: il ciclo mestruale è circondato da un alone di vergogna, non solo nei paesi in via di sviluppo, ma in tutto il mondo. Ovviamente, è un tabù anche in Italia.

E se provassimo a cambiare la prospettiva e a ri-pensare al ciclo come ad un nostro alleato? Come al nostro coach interiore?

Lavorare con la consapevolezza mestruale significa, per una donna, imparare a riconoscere i propri ritmi e rispettarli, per avere accesso alle proprie risorse interne.

Sono educatrice e coach mestruale. Mi sono formata alla Red School in Inghilterra nel 2012, con le fondatrici, Alexandra Pope e Sjanie Hugo Wurlitzer: due professioniste che lavorano da anni su questo tema e che hanno condiviso la loro metodologia con migliaia di donne, in tutto il mondo.

La mestrualità, secondo la definizione delle mie insegnanti, è un linguaggio, un sistema di evoluzione all’interno del corpo femminile, che ha vari livelli. È l’esperienza concreta, reale, vissuta, di questo processo. È la consapevolezza che una donna accumula e nella quale si radica. È il campo di coscienza che questa conoscenza genera.

Il linguaggio della mestrualità è un processo dinamico, con una struttura ben definita, che si ripete ogni mese e che ricorda le quattro stagioni dell’anno, ciascuna con caratteristiche specifiche, durante le quali una donna accede a diverse energie e a diversi talenti.Ciclo-femminile

Ad esempio, la fase invernale, quella delle mestruazioni, è un momento di grande introspezione e di ricchezza a livello intuitivo. La fase successiva alle mestruazioni si può comparare alla primavera interna: è la fase pre-ovulatoria. È un momento di grande concentrazione, di grande energia e creatività. Per una donna è il momento migliore per avviare un progetto creativo.

Lavorare consapevolmente sulle proprie stagioni interne, mettendosi in ascolto, permette a una donna di ripristinare l’ecologia del ciclo e questo può essere utile anche in ambito professionale. E mettersi in ascolto del proprio ritmo interno (ogni donna ha il suo) ci porta a comprendere che è importante prendersi cura di sé, in maniera diversa, in ogni fase del ciclo.

Le mestruazioni non sono una debolezza, ma un processo dinamico sano. Quando una donna smette di combattere il suo ciclo e inizia a rispettare le sue energie, ha accesso al proprio coach interiore, che la guida attraverso un viaggio di auto-conoscenza.

Coltivare un rapporto con il proprio ciclo, per una donna, significa avere accesso al proprio pattern interno e comprendere il modo in cui si possono gestire le proprie energie. Osservando il proprio ciclo una donna entra in contatto con la propria struttura, la cui ripetizione periodica  diventa il ritmo naturale del proprio potere, la porta di accesso per la propria autorità e per il proprio orologio interno. Questo permette di collegarsi ai propri bisogni, ai propri punti di forza ed ai propri punti di vulnerabilità e di poter lavorare sui propri “confini”, imparando a riconoscerli e gestire al meglio i propri limiti, sia in ambito privato che professionale.

L’insegnamento principale derivante dall’osservazione e dallo studio di qualsiasi tipo di ciclo è strettamente legato al mantenimento dell’equilibrio ed alla sostenibilità dello stesso (si pensi, ad esempio, al ciclo naturale del sonno). Il ciclo mestruale è la nostra bussola personalizzata, che ci guida quotidianamente.

Ciclo-femminileMestrualità significa anche ricollegarsi con i cicli della vita e riconoscere la menopausa come il periodo della maturità e della saggezza, per una donna. La menopausa, infatti, è il momento in cui la donna raggiunge il suo pieno potere, e può condividerlo con le altre.

Lo scorso dicembre ho partecipato alla Learning Societies Unconference, in India, per stimolare un dibattito sul ciclo mestruale come strumento e-ducativo. Mi piace l’etimologia della parola «e-ducare»: viene dal latino «educĕre» e significa «trarre fuori, allevare». E-ducare significa invitare le persone ad accedere ai propri talenti, e tirarli fuori, per condividerli col mondo.

Nell’Autunno del 2015, per un mese, ho insegnato mestrualità presso lo Srishti Institute of Art, Design and Technology, un’università indiana, a Bangalore, per sviluppare un processo creativo con un gruppo di studentesse locali.

Il corso “Il mio coach interioreche stiamo organizzando in collaborazione con Secretary.it è il primo di questo genere, in Italia. È un progetto pilota, tailor made, creato su misura per le professioniste. Il corso, suddiviso in due sessioni di gruppo, in aula, e una sessione di coaching individuale su skype, è stato appositamente strutturato per fornire risorse e strumenti di comprensione a quelle donne (di tutte le età, anche in menopausa) che mettono tutto il cuore nel loro lavoro dimenticando, a volte, di dedicare del tempo a loro stesse.

L’obiettivo del corso è imparare a ritagliarsi degli spazi interni di nutrimento, per affrontare al meglio quei momenti in cui il lavoro richiede tutta la nostra concentrazione e cura.

Un corso di formazione per ri-trovare le proprie risorse interne!

Vi ho incuriosite? Scoprite il programma e iscrivetevi ai due workshop!

2 Responses

  1. cara silvana ho avuto questo link da un amico comune. mi piacerebbe confrontarmi con te, … ho scritto un libro dove sostengo tra le altre cose, anche questo valore da riscoprire
    se hai voglia scriviamoci
    il libro è una vita in tandem. ecologia come sentimento. ho una pagine facebook dedicata ma la seguo poco.
    è bello incontrare compagni di viaggio con i quali condividere le proprie intuizioni e convinzioni.. buona notte, grazie
    sophia

    1. Silvana Rigobon
      Silvana Rigobon

      Cara Sophia

      Grazie per questa bella condivisione.
      Concordo con te: è bello incontrare compagni di viaggio, soprattutto in queste strade..

      Sarei ben felice di confrontarmi con te su questo tema.
      Ti mando una mail con il mio indirizzo.

      Buona settimana :)
      Silvana

Leave a Reply