Secretary.it la community dedicata alle assistenti di direzione

Professione Assistenti di direzione

Interivsta-bleisure

Bleisure: il punto di vista delle assistenti

“Lavorare in squadra fa bene al clima aziendale”. Cosa ne pensano le assistenti del bleisure?

Vi ricordate l’intervista all’Assistente dell’Anno 2013 Daniela Fasano e al suo capo?
A noi piacque così tanto che abbiamo deciso di riproporvi un’intervista doppia: questa volta a due Top Assistant.

L’idea è nata da una collaborazione con Club Med Business con cui di recente abbiamo realizzato un sondaggio sul tema bleisure a cui avrete certamente partecipato!
Peraltro, proprio oggi un selezionato gruppo di assistenti si sta dirigendo alla scoperta del Villaggio Club Med Opio, immerso nei profumi di lavanda della Provenza.

Il focus dell’intervista è venuto da sé: la nuova tendenza nel settore del turismo, il bleisure. Con questo termine si intende una fusione tra il business e il leisure tourism, un fenomeno che negli ultimi anni ha preso piede anche in Italia, specialmente per quanto riguarda i Manager più giovani che prolungano la permanenza di viaggi di lavoro per motivi di piacere.

Il bleisure racchiude anche i viaggi incentive, ovvero un riconoscimento per i dipendenti meritevoli, che hanno raggiunto un importante traguardo, o semplicemente un modo per aumentare la coesione all’interno del team o di un’azienda.
In questi contesti i dipendenti escono dalla propria comfort zone e mostrano aspetti che in ufficio non emergono. Se lo avete testato sulla vostra pelle sarete senz’altro d’accordo!

Il nostro obiettivo era chiaro: sapere cosa ne pensassero le assistenti.
Come non proporlo all’Assistente di Club Med?! Abbiamo contattato Maryline Chardot, Manager Assistant del Direttore Generale, che ha subito accettato con piacere.
Successivamente abbiamo pensato di contattare Elisabetta Varisco di Swarovski, che con Club Med ha organizzato in passato un viaggio incentive a Pucket (fortunata!).

E qui arriviamo al clou. Le telecamere si accendono, il cuore comincia a battere più veloce.
Le assistenti non sono abituate a parlare in pubblico e a rilasciare interviste ma entrambe hanno accettato di mettersi in gioco. Al resto ci ha pensato la nostra Vania Alessi che le ha aiutate a tirare fuori il meglio di sé, con spontaneità e un pizzico di curiosità.

Un grazie di cuore ad entrambe per aver testimoniato, attraverso questa intervista, che lavorare in squadra fa bene al clima aziendale. Siete proprio voi stesse ad avere un ruolo chiave anche nell’organizzazione di eventi, meeting e attività di gruppo con spirito di coesione, fiducia, rispetto e credibilità! E questo è un altro modo di vedere e approcciare il tema del premio Assistente dell’Anno 2017 “I love my work! – Vania Alessi

Curiose di ascoltare l’intervista completa? Buona visione!

Leave a Reply